Soccer Brawl

MVS Release: 14/02/1992 – Developer: SNK – Publisher: SNK – Meg count: 46 – Genre: Sport

Soccer Brawl

Sport avvincente

Quando Soccer Brawl uscì in formato MVS, al Neo Geo mancava ancora un vero gioco di calcio; anzi, SNK era in vera e propria vena tecno/futuristica (si veda ad esempio 2020 Super Baseball) e la cosa non venne presa molto bene.
A vederlo ora in retrospettiva, questo non è più un difetto nè un problema – in quello stesso anno 1992 uscirà un certo Super Sidekicks che colmerà ampiamente questa lacuna – e ci permette di vedere quanto c’è di buono in questo titolo.

Lo sport a tutti tradizionalmente noto come “calcio”, “soccer” o “football” ha ormai i giorni
contati. In un vicino futuro, al posto di comuni esseri umani in carne e ossa, tale sport vedrà scendere in campo squadre composte da potentissimi giocatori cybernetici…
Ecco a voi Soccer Brawl, uno sport avvincente e pericoloso giocato con un pallone metallico ad energia nucleare e una massiccia dose di violenza ed effetti speciali.
Che la guerra abbia dunque inizio!

Modalità di gioco

Dopo una intro che ci fornisce una panoramica sulle abilità superumane dei giocatori androidi, ci viene data la possibilità di scegliere tra due modalità di gioco: “VS Mode” è la classica sfida contro un amico; “League Mode” è il torneo base contro la CPU.
Non ci sono squadre di club in Soccer Brawl, ma solo formazioni nazionali pronte a lottare per l’ambizioso titolo di campioni del mondo.

Le nostre squadre e cambiamenti

Le otto squadre sono: Italia, Germania, Brasile, Inghilterra, Spagna, USA, Korea e Giappone.
Tutte si differenziano l’una dall’altra per la resistenza dei loro giocatori, l’abilità dei portieri e per il ‘super-tiro speciale’ del capitano di squadra… e, molto realisticamente, i due team più temibili sono quello coreano e quello giapponese…
Inoltre, i giocatori sono sette per squadra, compreso il portiere.

A differenza del calcio normale, dove una o al massimo due squadre giocano sullo stesso
campo, in Soccer Brawl tutti si sfidano all’interno del medesimo stadio.
Tra l’altro ce ne sono solo due: l’ “SNK Stadium” di Osaka, costruito nel 2050 e munito di prato, e il “Super Dome” di San Francisco, realizzato nel 2088, al coperto e interamente fatto di metallo.
Un altro cambiamento riguarda, come già detto, la palla: al posto della misera sfera di cuoio che se ne va per i fatti suoi a ogni colpo di vento, c’è ora una bella boccia metallica, ideale per i colpi di testa.

Tasti e comandi

Se la prima partita della “League Mode” si supera con una certa facilità, a partire dal secondo match le cose iniziano a cambiare…
Preparatevi quindi alla possibilità di ricevere sonore bastonate, perchè Soccer Brawl si rivelerà essere un gioco davvero bastardo.
I giocatori sono controllati dallo stick direzionale e dai tasti A e B del Neo Geo.
Il primo è usato principalmente per tirare quando si è in fase offensiva e per fare una scivolata quando si è in fase difensiva.
I giocatori dispongono di una barra (‘Power Meter’) posta nella parte alta dello schermo.
Tale barra può essere caricata tramite la pressione prolungata del tasto A e riempita per poter eseguire un “super-tiro” in grado di attraversare tutto il campo di gioco.
Tentate di fare goal dalla vostra area se ne siete in grado!
Il tasto B serve a passare la palla, saltare e colpire di testa.
I “super-tiri” e i “super-falli” sono sicuramente le cose più divertenti del nostro Soccer Brawl.
È infatti possibile stordire momentaneamente l’avversario (tranne il portiere) utilizzando la spallata (A+B), il pugno laser (eseguibile in fase difensiva con la ‘Power Meter’ carica) o colpendolo con un “super-tiro” ben lanciato, che al massimo della potenza trasforma la palla in una sorta di cometa.
Come prima accennato, il capitano della squadra (riconoscibile per essere il giocatore con i capelli lunghi) è in possesso di un personale “super-tiro speciale”, ultra potente e di sicuro effetto visivo.
Come per il “super-tiro”, anche il “super-tiro speciale” si esegue caricando al massimo la potenza della ‘Power Meter’.
Inoltre è possibile giocare sfruttando i tiri di sponda, che possono essere molto pericolosi e aggiungono una certa componente tattica al gioco e una marcia in più ad un gameplay già di per se immediato ed attraente.
Se le partite si risolvono in parità sono previsti anche tre tiri di rigore; in caso di pareggio ai rigori, il gioco non prosegue e sarà necessario sfruttare un nuovo credito se si vuole evitare di finire in “Game Over”.

Bell’atmosfera

La grafica trasmette molto bene l’atmosfera robotica e futuristica, con giocatori massicci e solidi, stadi coloratissimi e begli effetti di palla quando di eseguono i “super-tiri” e i “super-tiri speciali”.
Riguardo le animazioni, lo scrolling scorre veloce, l’azione è mozzafiato e il livello di dettaglio è alto.
Il sonoro ci delizia con eccezionali voci robotiche e buone musiche, anche se queste un tantino ripetitive e non sufficientemente varie.
In conclusione, Soccer Brawl è un bel gioco: impegnativo quanto basta e dal gameplay semplice, elettrizzante e frenetico.

Soccer Brawl

Un titolo originale, in grado di offrire momenti di sano divertimento e che regala il meglio di sè nelle epiche sfide in “VS Mode” con gli amici.

Per non perdervi nessuna novità, date un occhiata su forum.

Lascia un commento

Ultime dal forum..

Ultimi messaggi

Facebook..