Ninja Combat

MVS Release: 24/07/1990 – Developer: ADK – Publisher: SNK – Meg count: 44 – Genre: Beat ’em up 

ninja combat

NINJA… COOOMMBAAAAAT!

Questo è l’urlo leggendario che risuona proprio quando scorre il titolo: un tono tanto intenso quanto epico. Inoltre, le voci sono una costante in questo gioco… non sapevamo che i ninja fossero tanto loquaci!

Intro

Ninja Combat è pioniere del genere Beat ’em up su Neo Geo ed è, dopo il pregevole Magician Lord, il secondo titolo sviluppato da Alpha Denshi sull’ancora giovanissimo sistema arcade di SNK.
Eppure, nonostante il fattore nostalgia e l’importanza affettiva che questo gioco abbia per noi, è ancora lungi dall’essere un capolavoro.
Dobbiamo quindi essere obbiettivi nell’affrontare questa recensione: per quanto questo gioco ci piaccia, non saremo morbidi nel giudicarlo.

Ninja-Combat

I personaggi

I protagonisti principali della storia sono i due ninja Joe e Hayabusa, impegnati nella battaglia contro il malvagio clan ninja Kage Ichizoku.
Nei loro panni dovremo farci strada nella fortezza dei cattivi – la “Ninja Tower” – quindi distruggere una volta per tutte la “Shadow Family” e il suo leader, il demone stregone Genyousai, e ridurre quindi in polvere la fortezza.
È quasi inutile dire che lungo il percorso i nostri eroi dovranno sopravvivere agli infiniti attacchi portati dai membri del clan Kage Ichizoku…
Joe e Hayabusa usano gli shurikens come loro arma principale, anche se possono usare altre armi, come ad esempio nunchaku, arpioni, asce, mazze ferrate e katane.
Può essere usato uno speciale attacco in volo per stendere più nemici di seguito e, come nell’arte del “Ninjitsu”, è possibile evocare un attacco magico in forma di drago infuocato per Joe o un colpo di fulmine per Hayabusa, mosse in grado di distruggere tutti i nemici presenti su schermo.

In totale, ci sono cinque personaggi giocabili: i due protagonisti Joe e Hayabusa e tre diversi combattenti che, una volta salvati nel corso delle varie missioni, si uniranno alla squadra nella lotta contro il malvagio clan Kage Ichizoku.
Questi ultimi tre guerrieri rispondono ai mitici nomi di Musashi, Kagerow e Genbu.
Tutti possono usare ‘power-up’ e ‘speed-up’, ma solo Joe e Hayabusa sono in grado di raccogliere le armi.

Grafica e suoni

Tenendo in considerazione il periodo di uscita, il gioco è graficamente davvero molto buono.
Gli stage sono molteplici, il loro design è sottile e dettagliato, ma si sente una certa mancanza di profondità in alcuni ambienti.
Nonostante ciò, tutta l’opera è ancora una grande prova di abilità: le animazioni sono ben fatte, abbastanza veloci, fluide e onestamente dettagliate; si nota solo qualche “bug” qua e là, ma senza rallentamenti da segnalare, nonostante il numero impressionante di sprites presenti contemporaneamente su schermo.

La colonna sonora è molto bella, molto “ninja style”, con i personaggi che amano parlare e i colpi sono “Bud Spencer approved”: schiaffoni, pugni e mazzate sono infatti resi benissimo.

ninja combat

Qualche combattimento...

A causa del suo alto livello di difficoltà, il gioco richiede estrema abilità per riuscire a progredire attraverso i vari stage che compongono la missione.
I nostri eroi perderanno energia e vite come ridere se colpiti dagli attacchi armati dei nemici, inoltre, molti di questi invadono lo schermo a orde, circondando senza pietà i nostri abili e valorosi guerrieri.

Anche se il gameplay è tutto sommato stimolante e propone alcune idee interessanti, manca di cose essenziali, come ad esempio i combattimenti a breve raggio, combo di pugni, calci e prese…
Alla fine le mosse disponibili sono lanciare shurikens, saltare, eseguire una capriola e caricare un attacco speciale.

Un altro difettuccio è che ci vogliono meno di trenta minuti per terminare i sette livelli che compongono il gioco usando i crediti infiniti. Si dovrebbe giocare con un solo credito, allora sì che la sfida diventa tremendamente difficile!

Se la realizzazione di Ninja Combat è ancora rispettabile, resta il fatto che la rigiocabilità è relativamente bassa.
Ok, il gioco è vario e composto da ben sette livelli, ma troppo facile da finire con i crediti infiniti.

Consigliamo di provare con cinque crediti: effettivamente, tentare con un solo credito potrebbe essere davvero un’ardua impresa.

ninjacombat
ninja combat

Ninja Combat ha ancora un certo appeal, un’affascinante look retrò e una qualche idea originale. Tutti aspetti che certamente non cancellano i suoi difetti, ma che ancora lo rendono un’esperienza davvero unica.

Ragazzi, in definitiva questo è un pezzo di storia: gli albori del picchiaduro a scorrimento su Neo Geo sono qui, in questa cartuccia firmata Alpha Denshi.

Da provare assolutamente.

Per restare sempre aggiornati, date un’occhiata alla pagina forum 

Lascia un commento

Ultime dal forum..

Ultimi messaggi

Facebook..