Ghost Pilots

MVS Release: 25/01/1991 – Developer: SNK – Publisher: SNK – Meg count: 55 – Genre: Shoot ’em up

Ghost Pilots

Ghost Pilots è uno dei primissimi Shoot ’em up realizzati per Neo Geo.

Sconosciuto ai più giovani e alle nuove reclute che si avvicinano al mitico sistema di SNK, questo gioco merita davvero di essere riscoperto e rivalutato.
A differenza di molti altri ‘scrolling-shooters’ che vedono il giocatore alla guida di un’astronave o di un aeroplano, Ghost Pilots ci mette al controllo di un idrovolante “Zero” proveniente direttamente dalla Seconda Guerra Mondiale…

Contro i mezzi volanti

Fa pensare alla serie 194X di Capcom, vero?
Beh, le similitudini, al di là dello scrolling verticale, sono molte.
Uno o due giocatori partono per una guerra contro un esercito incredibilmente vasto di aerei, elicotteri, carri armati e altri mezzi non meglio identificati.

Il gameplay è tipicamente ‘vecchia scuola’; distruggendo scie di aerei rossi e altri nemici speciali durante le missioni, si otterranno bombe, dei ‘power-up’ in grado di aumentare la potenza delle nostre mitragliatrici, e altri bonus collezionando “medaglie-stella”.

Muovere il joystick serve a manovrare il nostro idrovolante, il tasto A è lo sparo e il tasto B sgancia le bombe selezionabili nell’inventario.
Il giocatore inizia la missione con tre bombe che potranno accumularsi fino ad un massimo di nove.
Vi avverto: l’impresa sarà dura, quindi preparatevi al meglio.

Ghost Pilots

Sobrio ma realistico

Considerando il suo anno di pubblicazione, graficamente il gioco è notevole: lontano dalla bellezza di altri grandi giochi usciti successivamente come Last Resort (1992), Viewpoint (1992), Pulstar (1995) e Blazing Star (1998), lo stile di Ghost Pilots è comunque un buon successo.
Gli stage sono vari, talvolta si sorvolano paesaggi naturali a bassa quota, a volte le missioni ci portano in alto nei cieli, anche sopra le nuvole. 
I fondali sono ben progettati, i colori ben scelti, al fine di creare viste realistiche.
Gli aerei e i nemici hanno un design più sobrio, ma molto appropriato per lo stile semplice del gioco.
L’animazione è in sintonia, e offre una bella fluidità, notevole per un gioco datato 1991.
Nessun rallentamento potrà mai disturbare i nostri progressi, e questo è un fattore sicuramente positivo.
Le esplosioni dei nemici sono ben realizzate, comprese le imbarcazioni che affondano superbamente.

La colonna sonora è nella media, sia per le musiche e gli effetti.
Nel complesso, quindi, il gioco presenta una buona realizzazione tecnica.

Ghost Pilots

Lento o veloce?

E per quanto riguarda il gameplay?
In linea con gli standard di SNK, Ghost Pilots è molto difficile.
Gli aerei controllati dai giocatori sono relativamente grandi sullo schermo, soprattutto rispetto alla maggioranza dei velivoli nemici.
Inoltre, il nostro aereo si muove abbastanza lentamente, la qual cosa, ovviamente, non aiuta.
Insomma, un velivolo ingombrante e lento è già di per sé penalizzante.

Per rendere le cose più difficili, il fuoco nemico è veloce, diciamo che il più delle volte è più veloce del nostro mezzo. Ancor peggio, i colpi sono a volte particolarmente difficili da vedere se si sorvolano alcuni sfondi…
Ebbene sì, il nostro Ghost Pilots è un gioco bello difficile. Soprattutto all’inizio ci si chiede perché sia così crudele.
Beh, questo è presto detto: il Neo Geo non è un sistema per casual gamers.

Ad ogni modo state tranquilli: dopo un po’ di tempo impiegato per adattarsi (diciamo dopo una cinquantina di vite perse) si imparerà “rapidamente” come sopravvivere, come condurre l’idrovolante e come anticipare il fuoco nemico.

All’inizio di ogni missione, verranno scelti il tipo di smart-bomb e il mitragliatore.
Le armi sono piuttosto limitate, dal momento che il gioco offre un solo tipo di sparo, che può aumentare con i ‘power-up’ fino a cinque livelli.
Una volta acquisiti, questi miglioramenti di potenza saranno di grande aiuto a fare il lavoro sporco… Il tutto, naturalmente, coadiuvato dalla nostra precisione di piloti.
Improvvisamente, senza pensarci, il gioco diventa molto coinvolgente e si finisce sorpresi a giocare così bene.

Ok, un ultimo avvertimento: essere colpiti dal fuoco nemico causa la distruzione immediata del nostro aereo…
E lo stesso i ‘power-up’ e le bombe raccolti torneranno al livello standard… bella merda vero? Tradotto, Ghost Pilots è un gioco stronzo.

Ghost Pilots

Questo è un gioco di classe; la ciliegina sulla torta è che è abbastanza lungo per essere uno sparatutto arcade. 
Prima di concludere, un consiglio rivolto ai possessori del chip Uni-bios: disabilitate i crediti infiniti, perché uccidono la vita del gioco.
Questo vuol dire essere un grande videogiocatore, concedersi una quantità di dieci crediti, e poi via a testa bassa, pronti a una grande sfida: Ghost Pilots.

Info e news, sulla pagina forum 

Lascia un commento

Ultime dal forum..

Ultimi messaggi

Facebook..