Basketbrawl

Atari – 1990 – Genre: Sport

Basketbrawl

Punti di forza

Esistono tanti giochi che la critica ha stroncato nonostante i loro punti di forza. 
Riguardando indietro agli articoli del passato persino grandi capolavori ricevettero un giudizio ingiusto e sbilanciato. 
Basketbrawl non era e non è un capolavoro ma sono convinto che sia un titolo ben più divertente di quel che ci vollero denigrare. 
Votato al multiplayer ma con una divertente modalità anche contro la CPU, il gioco si presenta come un progenitore del ben più celebre NBA Jam.

Basketbrawl

Modalità di gioco

Le modalità tra cui scegliere sono 1 vs 1 o 2 vs 2; quest’ultima modalità, in caso di multiplayer, può essere scelta sia in squadra assieme che contrapposti, con compagno gestito dalla cpu. 
Basket da strada quindi, ma con alcune particolarità: nessun fallo e violenza gratuita in primis.
Oltre al pulsante passaggio/tiro infatti, il nostro personaggio potrà menare l’avversario, cosa che lo porterà a perdere punti ferita e, spesso, la palla. 
Sul campo di battaglia… ehm gioco, appariranno degli importanti power ups occasionali, quali un cartone del latte (fa recuperare punti salute), un fulmine (incrementa la velocità del personaggio) e un pugno (ne incrementa la forza). 
Occhio comunque ai balordi che da bordo campo ci tireranno i coltelli come fossimo dei bersagli da pub.

Personaggi e trucco

I personaggi tra cui scegliere sono ben sei, ognuno con le sue caratteristiche peculiari e dulcis in fundo: non esitono i tiri da 3. 
Per vincere il match, di cui potremo scegliere la durata in varianti di uno, tre o dieci minuti, ci servirà quindi un minimo di distacco o, in caso di pareggio, riuscire nell’impresa di segnare per ultimi. 
Personalmente l’ho trovato davvero divertente e soprattutto ottimo per il multiplaying. 
Un gran bel giochino.

Basketbrawl

CDC

Ai tempi un gran bel giochino… ed è incredibile quanta roba si muove su schermo e il tutto gestito dalla povera cpu del 7800!
Il gioco è molto divertente, ma solo se lo si approccia nel
modo giusto: da soli infatti perde parecchio ma se giocato insieme ad un amico questo titolo mostra tutto il suo valore.
I controlli poi sono assai precisi e reattivi, quasi un’eccezione per
Atari.
Vale la pena giocarlo oggi? Se come allora avete un amico con cui farlo sì, eccome!!
Altrimenti lasciate perdere, il titolo è invecchiato assai male, ma ai tempi gli utenti Atari gridarono (quasi) al miracolo.

Per non perdervi nessuna novità, date un occhiata al forum.

Lascia un commento

Ultime dal forum..

Ultimi messaggi

Facebook..